Quando si ha bisogno di acquistare dei prodotti specifici per l’orto o il giardino, occorre fare attenzione alle caratteristiche intrinseche dello stesso, in modo da scegliere il migliore. Se l’obiettivo è quello di gestire i rami di piante in maniera ottimale sarà molto utile munirsi di legatrici professionali: pinze che permettono di legare tra loro piante o rami.

Nei vigneti, per esempio, si ha la necessità di realizzare la cosiddetta potatura lunga che permette alle nuove gemme di crescere e assicura flessibilità al tralcio, asportando la maggior parte dei rami.

Per realizzarla al meglio occorre legare i tralci in maniera adeguata; in questo modo la crescita vegetativa verrà indirizzata al meglio.

A seconda del bisogno personale possono essere usate delle legatrici professionali manuali o elettroniche. Le prime sono leggere, facili da usare e possono essere usate su porzioni piccole di terreno.

Le legatrici professionali elettroniche sono invece utili quando i rami da legare sono molti.

Su uno dei tanti e-commerce, come ad esempio Gogoverde.it, sono disponibili sia le legatrici manuali sia quelle elettriche.

legatrici professionali

Legatrici professionali manuali

Le legatrici professionali manuali hanno un funzionamento meccanico e non necessitano di batterie per svolgere la loro funzione. Questo strumento si adatta a coloro i quali hanno bisogno di un utensile comodo e pratico per le legature di tipo annuale che, in questo modo, risultano molto agevoli. Grazie al sistema di legatura, infatti, non si ha la necessità di sciogliere le stesse per effettuare altre operazioni.

Il filo metallico (inserito nella bobina sostituibile) è robusto e resistente e, per effettuare una corretta legatura, occorrono solo tre passaggi:

  1. Premere la pinza in avanti sui rami da legare agganciando il filo metallico.
  2. Tirare in senso contrario (in questo modo la pinza riuscirà a intrecciare il filo) e tagliare l’eccesso di filo a fine corsa.
  3. Alzare la pinza con il manico a fine corsa.

Un’ottima legatrice professionale di tipo manuale è la legatrice manuale professionale Ligatex; questo strumento ergonomico e leggero (circa 500 g) è dotato di un filo metallico zincato (diametro 0,4 mm) con il quale è possibile eseguire in media 1.100 – 1.200 legature.

Per le operazioni di legatura su piante da vivaio, orto (legatura dei pomodori) e viti, un ottimo ed economico strumento è la legatrice manuale Stocker Stocktap. La funzionalità del prodotto è data dalle dimensioni compatte che agevolano l’utilizzo e dalla possibilità di usare, per il funzionamento, nastri di diverso spessore.

Legatrici professionali elettriche

Quando le operazioni di legatura riguardano porzioni di terreno piuttosto ampie è preferibile dotarsi di legatrici professionali elettriche che funzionano grazie a una batteria al litio.

Queste, oltre a essere molto veloci (riescono a eseguire circa 30 legature al minuto), permettono di abbracciare un numero maggiore di rami fino a 25 millimetri e quindi permettono di ottimizzare il lavoro.

Tra i prodotti migliori si ha la legatrice professionale elettrica Pellenc Fixion, la cui forma è stata studiata per permettere sia ai mancini che ai destrimani un facile utilizzo; è infatti possibile orientare la presa della legatura secondo le proprie necessità.

La batteria integrata nell’impugnatura permette all’operatore di avere la massima libertà di movimento (non occorre infatti fare attenzione al filo di alimentazione che rimane nascosto).

Grazie al peso ridotto (circa 880 g batteria compresa), questo elettro – utensile è molto maneggevole e non appesantisce il lavoro di legatura.

Un aspetto importante da non sottovalutare riguarda il fatto che in questa legatrice professionale possono essere montati due tipi di bobine differenti nello stesso momento; in questo modo l’operatore potrà decidere se lavorare con un filo di 60 metri (integrato nella macchina) oppure uno da 200 metri (da collegare alla cintura).

L’intensità della legatura può essere regolata con un pulsante, quattro diversi settori consentono infatti di scegliere quella più congeniale alla pianta la quale non sarà sottoposta ad aggressioni che potrebbero rovinarla.

Conclusioni

Per agevolare le operazioni di legatura, utile per diversi scopi, e farle nel miglior modo possibile per permettere alle piante di crescere nel modo giusto, occorre dotarsi di strumenti adeguati, come le legatrici professionali.

A seconda dell’ampiezza del terreno coltivato si potrà optare per delle legatrici manuali o elettriche.

Le prime sono più economiche, funzionali e molto utili anche per orti e vivai.

Le legatrici professionali consentono di legare tra loro molti rami in maniera più veloce, ottimizzando tempo e lavoro.