Spesso, d’estate, possiamo trovare nell’orto dei pomodori con la punta nera. In molti pensano che sia una malattia, ma non è proprio così. Di certo, è molto fastidio trovare dei pomodori con la punta nera perché tale fatto ne impedisce sia la vendita sia l’autoconsumo. È possibile curarla? Certo che sì. Ma prima vediamo meglio di cosa si tratta.

Del Dott. Francesco Giannetti

pomodori con la punta nera

Pomodori con la punta nera o “culo nero” del pomodoro

Quando troviamo dei pomodori con la punta nera, non stiamo davanti al sintomo di una malattia. Questa problematica viene chiamata anche marciume apicale dei pomodori o “culo nero” del pomodoro. Scientificamente si tratta di una fisiopatia.

Di certo il danno che viene creato all’agricoltore coltivatore è assai oneroso. Pomodori in queste condizioni non si possono vendere e le perdite possono davvero raggiungere cifre enormi.

I pomodori con la punta nera, quindi il marciume apicale dei pomodori, si possono curare ma anche evitare con i corretti approcci preventivi. Basta avere un po’ di pazienza e seguire quello che ti sto per dire.

Marciume apicale del pomodoro: le cause

Per capire a cosa sia dovuto il “culo nero” del pomodoro e quali siano quindi le cause, bisogna prima descrivere ciò che avviene all’interno della pianta durante la crescita dei frutti.

Molte sostanze nutritive che la pianta capta dal terreno, si “disperdono” in ogni minimo millimetro quadro della pianta stessa così da nutrire ogni sua parte vegetale.

Nella creazione dei frutti, i pomodori appunto, gli elementi nutritivi che li compongono non vengono forniti nella quantità corretta. La conseguenza, è quella di una mancanza (carenza) di tali elementi in alcune parti del pomodoro.

La parte carente di elementi, quindi, è più debole e tenderà ad essere maggiormente attaccata da microrganismi patogeni e batteri nocivi. Ecco che quindi quella stessa parte marcisce.

Perché la mancanza?

A questo punto ti starai chiedendo “Ma come mai questa mancanza o carenza di elementi? E di quali elementi stai parlando?”.

La risposta è semplice. Nell’acqua piovana, oltre a molte sostanze nocive, ci sono tantissimi elementi utili alla crescita delle piante. Questi elementi vengono solitamente immagazzinati nel terreno, ma non sempre.

Stiamo parlando infatti di elementi che possono essere dilavati e la cui presenza nella rizosfera è assai breve, in confronto a tutto il resto della sostanza organica.

Pertanto, piogge brevi e costanti non sono altro che un vero toccasana per le nostre piante.

Perché proprio l’acqua piovana? Perché l’acqua d’irrigazione è povera degli elementi la cui carenza è causa dei pomodori con la punta nera.

Come curare i pomodori con la punta nera

È arrivato il momento di dirti come curare i pomodori con la punta nera ed eliminare il marciume apicale del pomodoro una volta per tutte.

Ma prima voglio farti una domanda: tu daresti a chiunque i tuoi pomodori? No, vero? Immagino che li daresti solo a coloro che ne apprezzerebbero il sapore, nonché il tuo elegante gesto.

Infatti, nemmeno io voglio dare a tutti le soluzioni per curare i pomodori con la punta nera. Sai perché?

Perché voglio vedere chi è veramente interessato, chi vuole veramente curare i suoi pomodori e ci tiene a creare un prodotto di qualità, sia per se stesso che per gli altri.

Per questo motivo ho creato una guida che puoi scaricare solo se sei veramente interessato ad eliminare il marciume apicale del pomodoro.

SCARICA ORA LA GUIDA

Metti i tuoi pomodori in buone mani: le tue!